Chi siamo

ParkourWave nasce a Bergamo nel 2010, da un idea di Federico Gato Mazzoleni e Viviano Gabrieli. La missione di ParkourWave è di trasmettere la disciplina del parkour, l’arte dello spostamento. La sfida è quella di rendedere il parkour accessibile a tutti pur mantenendo intatto lo spirito originario della disciplina. Parkourwave è uno tra i pochi gruppi in Italia che conta istruttori certificati dai fondatori (ADAPT) ed è affiliato alla Federazione Internazionale Arti dello Spostamento (FIADD). ParkourWave diventa una associazione sportiva dilettantistica nel maggio 2012, affiliata all'ente di promozione sportiva nazionale UISP e iscritta all'albo del CONI.
Oltre al coaching, le competenze nella pratica motoria e di autodisciplina accumulate in anni di allenamento, hanno reso il team di ParkourWave un gruppo di professionisti versatili: da stuntmen a performance artists, con esperienza in tutti i campi del media-service.

Il Parkour

Il parkour è l’arte dello spostamento, una disciplina che permette al praticante di muoversi liberamente attraverso qualsiasi terreno e di superare qualsiasi ostacolo egli possa incontrare. Il parkour è un sistema di allenamento che mira a rendere il corpo più funzionale ed efficace e la mente più rapida e consapevole, è un modo di pensare fondato su una rigorosa auto-disciplina, sull’autonomia e sulla forza di volontà. Il parkour è una disciplina che permette di migliorarsi a tutti i livelli, un’ arte che rivela al praticante i propri limiti fisici e mentali e che, al contempo, offre un metodo per superarli.

Ultime notizie

Pause corsi per Carnevale

Ecco i giorni di pausa delle nostre varie sedi! Bergamo Corsi sospesi lunedì 16 e martedì 17 Dalmine Corsi sospesi lunedì 16 e martedì 17 Padova Corsi sospesi lunedì 16 martedì 17 e mercoledì 18 Arona Corsi sospesi lunedì 16 Cadoneghe Corsi sospesi mercoledì 18

Febbraio

Trentuno salti di braccia con climb-up finale, altezza e/o lunghezza del salto in base agli anni di esperienza. Se la climb-up non è proprio ancora possibile, mantieni la presa sul muro e poi un piegamento sulle braccia.

Gennaio

Crea una rotta di 7 o 14 movimenti percorribile senza mai respirare. Ripetila quindici volte, tagliando i recuperi al minimo. Cerca di farlo entro 25 minuti.

Back to Top